Segnalazione di presunti illeciti o irregolarità (Whistleblowing)

Con il termine “Whistleblowing” si intende la disciplina che tutela i lavoratori dipendenti che segnalano irregolarità e abusi di cui siano venuti a conoscenza per ragioni di lavoro.

L’articolo 54 bis del d.lgs. 165/2001 - ai fini della tutela - stabilisce che il dipendente pubblico che segnala illeciti al Responsabile della Prevenzione della Corruzione dell'ente o all'autorità nazionale anticorruzione o ancora all’autorità giudiziaria ordinaria o contabile le condotte illecite o di abuso di cui sia venuto a conoscenza in ragione del suo rapporto di lavoro, non può essere - per motivi collegati alla segnalazione - soggetto a sanzioni, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto ad altre misure organizzative che abbiano un effetto negativo sulle condizioni di lavoro.

Le segnalazioni possono essere effettuate dai dipendenti di Azienda Zero (come delineati nell’art. 2 “Ambito di applicazione” del Regolamento sopracitato) compilando il modulo “Segnalazione di presunti illeciti al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza di Azienda Zero”.

Il modulo, compilato, va inviato al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e Trasparenza (RPCT) a mezzo del servizio postale, in doppia busta chiusa recante all'esterno la dicitura "RISERVATA", indirizzata a:

Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza
Azienda Zero
Passaggio Luigi Gaudenzio n. 1
35131 Padova

La segnalazione può essere presentata anche con dichiarazione diversa da quella prevista nel modello a disposizione, purché contenente gli elementi essenziali indicati in quest’ultimo per consentirne la valutazione.

Resta ferma la possibilità per i dipendenti di Azienda Zero (come delineati nell’art. 2 “Ambito di applicazione” del Regolamento sopracitato) di segnalare i presunti illeciti, di cui siano venuti a conoscenza, attraverso la piattaforma dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) al link www.anticorruzione.it/portal/public/classic/Servizi/ServiziOnline/SegnalazioneWhistleblowing seguendo le relative istruzioni.

La segnalazione al Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza o all’ANAC non sostituisce, laddove ne ricorrano i presupposti, quella all’Autorità Giudiziaria competente.